Dopo una lunga attesa durata sei anni, uno degli appuntamenti più importanti per il Tennis Internazionale fa il suo ritorno nella penisola italica, in Sicilia, nella città di Palermo. Ripartirà tra un anno infatti il torneo femminile sui campi del Country Time Club, tappa unica che per molti anni ha rappresentato un appuntamento fisso per le migliori giocatrici del circuito WTA.

Dai campi del circolo di Viale dell’Olimpo sono transitate infatti alcune delle future stelle del panorama internazionale, giocatirci come Pierce, Radwanska, Mladenovic, senza dimenticare le nostre azzurre Flavia Pennetta, Sara Errani e Roberta Vinci, vincitrice dell’ultima edizione nel 2013, proprio in finale con l’amica e collega Sara.

Roberta Vinci, ultima giocatrice a trionfare nell’edizione 2013 del torneo siciliano.

Il ritorno in calendario del torneo palermitano era già stato annunciato lo scorso novembre, ma l’ok definitivo dalla delegata WTA Martina Lutkova è arrivato solo pochi mesi fa, dopo un’attenta e accurata visita del Country Time Club e l’approvazione degli adempimenti strutturali che saranno previsti. Racconta i dettagli Oliviero Palma, lo storico direttore del torneo: “Il fatto di poter contare sull’illuminazione del terzo campo ci permetterà di posticipare l’orario di inizio delle partite pomeridiane, evitando alle atlete di giocare nelle ore più calde, garantendo anche più spettacolo per le persone che seguiranno le partite. Inoltre dalla WTA è arrivato anche il via libera per l’aumento di capienza del campo centrale che sarà di 2.500 posti”.

Il WTA di Palermo, nella prossima stagione, si tornerà a giocare nella settimana immediatamente successiva a quella di Wimbledon, così come succedeva negli anni passati: in attesa dell’annuncio del calendario completo del circuito femminile del prossimo anno, la data di inizio designata dovrebbe essere quella del 22 luglio 2019.

In attesa di ulteriori conferme, una cosa è certa: il grande tennis femminile farà finalmente ritorno in Italia con una tappa dedicata del circuito WTA, secondo per importanza solo agli Internazionali d’Italia.

Condividi questo post su: