È stata di parola. Roberta Vinci è tornata a Palermo, stavolta senza una racchetta tra le mani ma in infradito e pantaloncini con un nuovo ruolo, quello di ambasciatrice dei Palermo Ladies Open. Ultima giocatrice a trionfare sui campi del Country Time Club, la Vinci è stata accolta nel migliore dei modi in quella che definisce “casa sua”: “Ho rivisto le persone che tanto mi hanno voluto bene – racconta – Sono stata accolta nel migliore dei modi, stavolta sono tornata da spettatrice, senza racchetta, con meno stress e con meno ansia”.

“È un bel torneo, un bel tabellone – prosegue Roberta Vinci – Peccato per qualche italiana che ha perso di misura, ho visto tutti i match sia di singolare che di doppio. Bello il tennis e l’atmosfera”.

Nella sezione video l’intervista completa.

Condividi questo post su: